Radioamatori a scuola tra codice morse e nuovi mezzi di comunicazione

Sezione.png

Alcuni radioamatori della nostra Sezione ARI hanno fatto un intervento promozionale dell'attività radiantistica presso gli allievi dell'ITIS "A. Sobrero" di Casale, di cui è stata data notizia anche sulla versione online del foglio locale "Il Monferrato". È possibile leggere l'articolo in questione a questo link:

www.ilmonferrato.it/notizia/3APagDqmGUGJovFC5Fa9zw/radioamatori-a-scuola


Nel corpo di questa notizia, raggiungibile mediante il link qui sotto "Leggi tutto", oltre al testo originale dell'articolo è possibile vedere anche altre foto fatte nell'occasione e che non è stato possibile inserire nell'articolo di cui sopra.



Radioamatori a scuola tra codice morse  e nuovi mezzi di comunicazione
Gli alunni della 3E elettronica dell’Istituto Tecnico “Ascanio Sobrero" di Casale Monferrato, riuniti nel grande laboratorio tecnico della scuola con la presenza del prof. Fulvio Volpe, hanno incontrato venerdì 10 febbraio, l’Associazione Radioamatori Italiani, sezione di Casale Monferrato.
Presenti come relatori i radioamatori Giuseppe Piccagli Mora IZ1KKM vice presidente della sezione, Luigi Collot IK1YFE consigliere e non presente in istituto ma in collegamento via radio, Alvaro Ottone IK1RAG consigliere.
È stata illustrata l’importanza delle comunicazioni radio in situazioni di emergenza o di calamità, in quanto in queste circostanze, avvengono interruzioni dei mezzi di comunicazione telefonici o reti cellulari . In queste emergenze i Radioamatori sono una componente importante perché, a poche ore dall’evento, possono intervenire con le loro radio e attrezzature, garantendo le comunicazioni nel territorio interessato. L'intervento dei radioamatori è molto utile anche nel campo della protezione civile.
Sono state presentate ai ragazzi, e toccate con mano, diversi tipi di radio, da quelle portatili in VHF e UHF, alla radio di emergenza che funge da ponte radio contenuta in una valigia a tenuta stagna, alle radio HF in onde corte  e al tasto telegrafico da utilizzare con il Codice Morse.
Notevole è stato l'interesse dei ragazzi, i quali hanno seguito le spiegazioni sulle onde radio, ripetitori radio e il Codice Morse.
Durante la lezione sono stati eseguiti vari collegamenti in fonia con i radioamatori : Giuseppe Perotti I1EPJ presidente della sezione di Casale, che transitava in auto in zona Vercelli, Massimo Soldi IUAQV che era in zona Monferrato con il suo mezzo da lavoro. Poi in CW (Morse), è stato persino collegato un radioamatore della Slovacchia.
I ragazzi hanno inoltre potuto ascoltare tramite il ripetitore della sezione ARI di Casale Monferrato collegato nel sistema Echolink, un paio di radioamatori giapponesi che si trovavano nella zona di Osaka e che conversavano tra di loro
Su richiesta degli  studenti, sempre via Echolink tramite il ripetitore di Casale, è stata collegata la zona di Melbourne in Australia, ma purtroppo non c'erano radioamatori australiani in conversazione in quel momento.
La sezione A.R.I. di Casale Monferrato, oltre a  promuove la crescita culturale e tecnologica dei giovani nell’universo delle comunicazioni radio, partecipa anche alle prove di sintonia (collegamenti) tra le varie Prefetture nazionali che si svolgono periodicamente, secondo un calendario predisposto dal Dipartimento di Protezione Civile.
Sono state illustrate agli studenti del Sobrero, le numerose attività che il gruppo casalese realizza o supporta:

  • attività di divulgazione tecnica e di collegamento radio con gli astronauti nelle scuole;
  • eventi di incontro come la Mostra Scambio Radiomatoriale che si tiene al Palafiere;
  • partecipazione con stand alle Fiere dell’Elettronica;
  • progetti di costruzione di apparati e di sperimentazione elettronica;
  • corsi per l'uso base della radio e di linguaggio per operatori e/o volontari di P.C. o altre associazioni;
  • corsi di preparazione all'esame ministeriale per il conseguimento della patente radioamatoriale;
  • esperienze di collegamenti radio con viaggi in paesi stranieri dove le comunicazioni radiofoniche possono rappresentare un aiuto alle necessità impellenti;
  • supporto in situazioni di emergenza o di sostegno alle operazioni condotte dalla Protezione Civile, come in allarme piogge intense o esondazioni, fino al supporto di comunicazione radio specializzate da/a e presso il COM (Centro Operativo Comunale) in situazioni di estrema di possibile pericolo, come si è verificato durante l'ultimo allarme con il disinnescamento di una bomba della seconda guerra ritrovata presso il ponte ferroviario sul Po.

I radioamatori possono garantire comunicazioni di emergenza in caso di calamità naturali.
Forse non tutti sanno che i radioamatori possono ancora oggi garantire comunicazioni d'emergenza anche in caso di totale black-out dei sistemi di comunicazione standard a causa di gravi calamità naturali, dove solitamente i collegamenti classici, come telefoni cellulari, telefoni con filo, e quindi anche i collegamenti internet, vengono resi inutilizzabili.
Ecco, quindi, che i radioamatori sono autorizzati da un'ordinanza, a gestire tramite stazioni HF-VHF Radioamatoriali tra  tutte le Prefetture Italiane.
L'attività radioamatoriale è una attività di sperimentazione senza scopo di lucro e viene classificata a livello internazionale come un servizio; prevedendo quindi dei diritti e doveri ben precisi. Oltre a ciò, offre anche la possibilità di contattare e conoscere tanti amici in tutto il mondo.

Il mondo del lavoro offre più possibilità per un radioamatore.
Essere radioamatore e maturare esperienza nel campo dell'elettronica, nelle telecomunicazioni, nei sistemi analogici e digitali, nell'interfacciamento della radio al computer e nell'uso dei strumenti di misura elettronici, può offrire maggiori possibilità di inserimento nel mondo del lavoro nell'industria, nei servizi aeroportuali o marittimi, nella logistica, nel servizio radio-televisivo ecc.
Il messaggio che viene rivolto a tutti i ragazzi e ragazze, è quello di entrare nel mondo dei radioamatori e/o del volontariato, dedicare qualche ora del proprio tempo libero entrando a far parte di un’associazione che opera sul territorio.

La sezione A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) di Casale si trova in via Verona 1/a, aperta tutti i venerdì sera a partire dalle ore 21:00. Per info e contatti: Giuseppe Piccagli Mora al numero 347-3041706.

 Qui di seguito alcune foto dell'evento.

 

Pubblicato Lunedi 20 Febbraio 2023 - 18:57 (letto 135 volte)
Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Assemblea Straordinaria di Sezione (09/09/2023 - 10:32) letto 17 volte
Read Altro lutto: Ŕ morto Claudio IK1ODS (03/09/2023 - 16:02) letto 26 volte
Read Attestato di partecipazione alle celebrazioni per i 100 anni dell'Aeronautica Militare (01/09/2023 - 16:16) letto 29 volte
Read ╚ mancato il papÓ di Claudio, IK1SLD (29/08/2023 - 19:03) letto 33 volte
Read Chiusura sezione per Ferragosto (05/08/2023 - 19:54) letto 57 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
Sezione.png
 
In Evidenza
ATTENZIONE
iL TONO DEL RIPETITORE R3ALFA
╚ STATO MODIFICATO A 127.3 Hz!


 
Frequenze
R3α
145.6875 -600 kHz tono 127.3 Hz
+Echolink IK1SLD 380777

RU25α
431.4625 MHz +1.6 MHz tono 82.5 Hz


 
Propagazione

 
Login


:



 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 3 ospiti

Freely inspired to Mollio template