Altre Funzioni


 
Webcam CSP
Questa webcam si trova sul traliccio dove è installato il ripetitore DSTAR IR1UDI.

Per vedere l'immagine a piena risoluzione
vai al sito del CSP



 
Servizi

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.

Tecnica/ATV/Generatore Monoscopio e Barre

Generatore di Monoscopio & di Barre
by I1KFH

 

 

Introduzione

Questo mio lavoro è partito dall’ottima realizzazione di Carlo IW2FYT il quale si è ispirato al progetto di F1UBZ. La descrizione del progetto di Carlo si può trovare su http://digilander.libero.it/iw2lfd/progetti/Monofyt.htm
Il circuito del monoscopio è composto da una parte con Eprom (27C4001) per la memorizzazione delle immagini e da una seconda parte con il circuito integrato RGB Encoder della Sony CXA1645 per la visualizzazione dell’immagine a colori.
F1UBZ ha realizzato un monoscopio a 8 colori. Nella Eprom vengono memorizzati due monoscopi commutabili a nostra scelta.
La modifica di Carlo IW2FYT è stata quella di avere un solo monoscopio ma però a 16 colori con tutti i livelli di grigio. Il risultato è veramente eccezionale e non è da mettere a confronto con quello a 8 colori. Si è reso necessario inserire in Eprom due immagini una al positivo e l’altra al negativo. La combinazione delle due da origine all’immagine definitiva e quindi alla visualizzazione dei colori necessari.
Il problema, purtroppo, per la realizzazione dell’ottimo progetto di monoscopio di IW2FYT Carlo è la reperibilità del circuito integrato Sony CXA1645, ormai diventato introvabile o ad un costo esorbitante.
Parlai del problema con Roberto I2ROM che mi suggerì di utilizzare un altro RGB Encoder al posto del CXA1645 e precisamente il Motorola MC1377.
A questo punto preso dall’entusiasmo consultai il manuale del MC1377 per cercare di capire come si poteva sostituire al CXA1645. Il circuito integrato MC1377 è facilmente reperibile nei negozi di componenti elettronici, specialmente da quelli che forniscono i riparatori TV. Io l’ho trovato a € 6.00.
Realizzai su basetta millefori il circuito di IW2FYT tralasciando il circuito integrato della Sony e utilizzando al suo posto il Motorola. Feci un altro paio di modifiche. Sostituii il circuito integrato 74HC590 con un 74HC393 e il quarzo da 8 MHz con un oscillatore quarzato. Modifiche effettuate da parte mia solo perché quello era il materiale che avevo a disposizione in quel momento (modificando ovviamente la circuiteria).
L’applicazione dell’MC1377 è quella consigliata dal data-sheet. Si è reso necessario modificare leggermente i valori delle resistenze sui rami RGB per adattarli ai giusti livelli richiesti dal componente in questione.
Il risultato finale è stato ottimo, senza nessuna differenza rispetto alla versione con il CXA1645.
Successivamente mi è venuta l’idea di aggiungere (sempre sulla stessa millefori) un generatore di barre, utilizzando una sola uscita video (con MC1377) e commutando i segnali RGB e SYNC tra la funzione di Monoscopio e di Barre.
Il progetto del generatore di monoscopio l’ho scopiazzato in rete: ce ne sono diversi e tutti molto simili tra di loro, tutti che utilizzano comunque il PIC 16F628 con il firmware di Salvatore IW2KGH.
 

Lo schema

Per chiarezza lo schema elettrico è stato diviso in parte A (fig. 1) e parte B (fig. 2). La parte A riguarda il circuito relativo al Generatore di Monoscopio, mentre la parte B al Generatore di Barre.

Generatore di Monoscopio
Prendiamo in esame la fig. 1. Il clock è generato da un oscillatore quarzato da 8 MHz (U7) che pilota U4 (74HC393) e U5 (74HC4040). U4 e U5 sono dei contatori binari che hanno lo scopo di indirizzare la Eprom U1 (27C4001) dove 'risiede' il disegno vero e proprio del monoscopio. Le uscite della Eprom vengono poi combinate con tre transistor BC548B e con U3 (74LS157) per ottenere i segnali finali RGB. L'uscita pin 20 della Eprom genera anche il segnale di sincronismo per U2 (MC1377).

Generatore di Barre
Il generatore di Barre lo troviamo in fig. 2. Il tutto è svolto dal PIC 16F628. Il segnale di clock viene prelevato dall'oscillatore quarzato U7. Al PIC sono collegati esternamente un selettore (W) e due pulsanti (P1-P2) che permettono il cambio delle funzioni del generatore di Barre.

Commutazione Monoscopio/Barre
Il circuito integrato U2 (MC1377) ha lo scopo di generare un' uscita video composta partendo da segnali separati RGB. L'applicazione di questo componente è quella consigliata dal costruttore sul data-sheet. Volendo utilizzare un solo MC1377 per entrambi i generatori si trattava di dover commutare i segnali RGB e SYNC.
Il selettore mono/barre (fig. 2) sceglie il generatore che desideriamo utilizzare: ON = monoscopio, OFF = barre.
SYNC è un segnale digitale e la sua commutazione è ottenuta semplicemente utilizzando un circuito integrato 74HC00 collegato come deviatore (vedi fig. 1). I segnali analogici RGB sono invece commutati da un multiplexer analogico tipo HCF4053 (vedi fig. 2).
 

Costruzione

La costruzione di questo dispositivo da parte mia è stata sviluppata su basetta millefori. Non esiste circuito stampato a riguardo di questa applicazione. La disposizione dei componenti da me adottata è quella di fig. 3. E' importante che i transistors siano del tipo BC548B. Tutti i circuiti integrati sono stati montati su zoccoli. E' importante inserire un condensatore di by-pass sull'alimentazione di ogni circuito integrato. Vedere a tale proposito l'uscita del 7805 (fig. 2).
 

Il programma per il generatore di Monoscopio

Prima di tutto andare a leggere la documentazione di Carlo IW2FYT
Magenta_18042004_ATV_IW2FYT.pdf
Riassumendo la programmazione della Eprom avviene nella stessa maniera come suggerito da F1UBZ. E' necessario modificare solamente il file pos.bmp e lasciare intatto il file neg.bmp. Si deve utilizzare il programma mireubz.exe convertendo le due immagine nel formato binario e generando un file .BIN da inserire nella Eprom tramite un normale programmatore.
 

Il programma per il generatore di Barre

 

Collaudo

Ovviamente prima di collaudare il dispositivo è necessario programmare la Eprom e il PIC.
Prima di inserire i circuiti integrati negli zoccoli dare tensione al dispositivo e controllare sugli zoccoli stessi, con un tester, che i pin di alimentazione siano corretti. A questo punto collegare i pulsanti e i selettori necessari, infine inserire un cavetto tra l'uscita (out VIDEO) e un monitor televisivo.
Ricontrollare bene ancora il tutto e dare tensione. Se abbiamo fatto un buon lavoro dovremmo vedere comparire sul monitor l'immagine del monoscopio o delle barre. Se l'immagine del monoscopio non fosse a colori, agire sul compensatore da 6-30 pF del quarzo da 4.433619 MHz.
 

Visualizzazione dei circuiti

 
by I1KFH - Sergio 

print

 
In Evidenza
╚ stata riattivata la porta a 144.850 MHz 1200 baud del PCL IR1UCU-6, attivo dall'I.I.S. "Sobrero" di Casale. Dopo alcune modifiche alla configurazione, il funzionamento sembra corretto. Provate e riportate eventuali problemi a I1EPJ.

*******

L'originale R3alfa (IC-FR3100) Ŕ in riparazione a causa del modulo finale QRT ed Ŕ attualmente sostituito dal ripetitore di backup.


 
Frequenze
R3α
145.6875 MHz tono 82.5 Hz
+Echolink IK1SLD 380777

RU25α
431.4625 MHz tono 82.5 Hz

PCL IR1UCU-6
144.850 MHz 1200bps
433.475 MHz 9600 bps

D-STAR IR1UDI
430.025 MHz + 1.6 MHz

 
Ultimi 10 DX Spot

Connessione al cluster IR1UCU-6 (Java)

DX spot da IR1UCU-6 (Web)


 
Propagazione

 
Login


:



 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti

Freely inspired to Mollio template